Asciugatura muro

Asciugatura muro, post intervento dei vigili del fuoco

L’asciugatura muro viene richiesta, di sovente, dopo l’intervento dei vigili del fuoco. Quando infatti la manichetta dei pompieri irrora acqua in grande quantità nell’edificio per spegnere le fiamme, i muri finiscono per bagnarsi. L’acqua immessa resta a contatto con pavimenti, pareti, soffitti inzuppandoli talvolta anche per tutto il loro spessore. Basta qualche ora perché ad esempio il calcestruzzo, il cemento, il mattone, il laterizio forato, il laterocemento assorbano acqua, passando dallo stato asciutto a quello completamente bagnato.

L’asciugatura muro naturale? Almeno 6 – 12 mesi…

L’asciugatura muro con procedimento naturale, o con l’aggiunta dell’accensione del riscaldamento di casa (seguita da bollette costose), risulta particolarmente lunga; dipende un po’ dal materiale e dallo spessore, comunque, a spanne, non meno di 6 mesi, un anno.

Le conseguenze delle murature bagnate

Pareti bagnate, pavimenti bagnati, soffitti bagnati, per settimane, mesi e forse anni: una situazione che per gli abitanti della casa come per i lavoratori di un ufficio o gli operai di una fabbrica sarebbe invivibile. Un eccesso di umidità comprometterebbe infatti l’intero edificio e la sua vivibilità con un malessere generale e la comparsa di muffa, odori poco gradevoli, si favorirebbe la riproduzione di insetti e si diffonderebbero allergie varie. Senza dimenticare che le muffe possono provocare problemi per la salute umana, da non sottovalutare.

Asciugatura dei muri, anche per preservare il valore dell’immobile

Va da sé quanto sia fondamentale la tempestività per la bonifica dell’immobile tramite un intervento di asciugatura muri. Solo in questo modo si potrà preservare il valore dell’edificio e la salute dei suoi abitanti o di chi vi lavora all’interno.

Come avviene l’asciugatura dei muri? Con deumidificatori, essiccatori, ventilatori…

L’asciugatura del muro viene realizzata dai tecnici specializzati di Dry Wall System, previa un’accurata analisi dello stato della muratura e del livello di bagnamento, mediante termocamera, igrometro, etc.. Vengono perciò installati apparecchi, quali deumidificatori, essiccatori, macchine del vento (o ventilatori) molto potenti, che consentono il risanamento dei muri e la loro asciugatura in tempi celeri.

Generatore di ozono, da abbinare all’asciugatura del muro

Per sanificare gli ambienti interni si consiglia di abbinare all’intervento di asciugatura dei muri, l’ozonizzazione. L’ozono, infatti, permette l’eliminazione di microorganismi, quali muffa, virus, batteri e dei cattivi odori, ripulendo e sterilizzando le stanze senza l’uso di prodotti chimici, in maniera ecologica e quindi completamente sicura per la salute umana.

Per ulteriori informazioni su asciugatura, prosciugamento, essiccazione del muro, contattare gli uffici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web. Per informazioni aggiuntive  visualizza la privacy e cookie policy